Basilica di Superga e Reali tombe di Casa Savoia

Durata: 1,5 ore.

Sorge su uno dei colli più alti di Torino raggiungibile con una cremagliera che utilizza ancora le vetture storiche degli anni Trenta. Capolavoro di Filippo Juvarra, fu costruita per soddisfare un voto fatto da Vittorio Amedeo II prima della battaglia del 1706 contro i Francesi che avevano assediato Torino. La basilica è a pianta centrale, decorata con sculture e stucchi e sormontata da un’alta cupola. All’interno visiteremo la Cappella del Voto con la statua della Madonna delle Grazie davanti alla quale Vittorio Amedeo II avrebbe fatto voto di erigere la basilica. Salendo su una stretta scala a chiocciola di 131 gradini, potremo raggiungere la balconata esterna della cupola e godere dello splendido panorama sulla città e le Alpi. E poi giù, nella cripta ricca di marmi e stucchi dorati che custodisce le tombe dei membri di Casa Savoia. Completano la visita gli Appartamenti reali che i Savoia utilizzavano durante i loro soggiorni a Superga. Sul retro della basilica una lapide ricorda l’incidente aereo del 4 maggio 1949 in cui persero la vita i calciatori del Grande Torino.

* ABBINAMENTI SUGGERITI
È possibile abbinare al percorso la visita guidata in uno dei seguenti siti della collina di Torino:

 
Giro città di Chieri
 Villa della Regina